Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.

Una Disubbidienza Straordinaria

una_disobbedienza_straordianria.png

Lo spettacolo racconta di Carlotta, una ragazzina berlinese di quattordici anni che, quando furono introdotte le leggi razziali, non accettava che gli Ebrei dovessero portare la stella gialla e che in caso di DISUBBIDIENZA sarebbero stati puniti. Pertanto decise che, se i Giudei non potevano disubbidire alle regole, l’avrebbero fatto per loro i berlinesi, indossando anch’essi la medesima stella. Cosi un giorno per le strade di Berlino si vide miracolosamente moltiplicare il numero degli Ebrei. All’unisono iniziarono ad accadere cose strane: tra queste la discesa di eserciti angelici di ogni razza per far capire a coloro che avevano iniziato questa guerra, che in realtà sarebbe finita ancor prima di iniziare.

Questo spettacolo ha insegnato a noi ragazzi che disubbidire non è sempre una cosa sbagliata e che a volte può essere fondamentale per cambiare il mondo.

La successiva conferenza con gli attori è servita a rispondere ad alcune domande interessanti per comprendere meglio il significato profondo di questo spettacolo. Davvero stupendo!

 

Copyright © 2015 Istituto Comprensivo Giovanni XXIII - Tutti i diritti riservati.